Presto soldi a interessi zero!

Pubblicato: 29 maggio 2018 in polizia

di Sergio Paoli (Javert)

Quando ho deciso di chiedere dei soldi in prestito, la mia banca ha voluto innanzitutto che glieli chiedessi con tanto di letterina ufficiale, poi mi ha fatto firmare mille documenti, ha verificato che potessi restituirli in comode (per lei), ma costosissime rate. Poi ha deciso se darmeli o no. Quando ha deciso di sì, ha sentenziato quanto e quando avrei dovuto pagare,

women s white button up long sleeved shirt

Ora lo Stato, dal quale dipendo, molto spesso tarda a corrispondermi quanto mi deve, quindi tecnicamente gli sto prestando dei soldi. Non me lo ha chiesto formalmente e non ha firmato nulla, ma soprattutto, io non ho acconsentito.

Spesso paga gli straordinari mesi dopo, così come le indennità; ora si è trattenuto unilateralmente gli arretrati contrattuali di tutto il 2017, restituendomeli in una comoda (per lui) rata in ritardo, ma non mi ha ancora dato quelli del 2018. Si è preso in prestito l’aumento contrattuale ormai da oltre sei mesi e ho scoperto che quando, tra qualche mese sarò collocato a riposo, dovrò prestargli la mia buonuscita, e ribadisco la MIA BUONUSCITA o TFR, per due anni e tre mesi. Poi me ne darà la metà e poi con calma il resto.

Senza nemmeno chiedermelo.

E il tutto ad interessi zero.

Sta cosa mi sta mandando in bancarotta. E mi sa che di decreti salva banche non ne fanno mica più con l’aria che tira in Parlamento.

Che sfiga.

Leggi il mio libro https://goo.gl/cmUoFL

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...