Invito a cena per (quasi) tutti

Pubblicato: 15 settembre 2013 in Uncategorized

Ho deciso di invitare a cena la mia compagna. Ristorantino elegante, candele, una rosa comprata dall’ambulante, magari un regalino… Già col telefono in mano, scorro distrattamente una notizia del Coisp Flash: “Collega della Questura di Livorno punito per aver invitato a cena alcuni colleghi escludendone altri.

Riattacco in fretta prima che lei mi risponda.

Sono un bravo poliziotto io. No, niente battute, faccio il mio dovere e prendo esempio dai miei superiori, specie quando questi, per migliorare il mio ambiente di lavoro prendono dei provvedimenti anche disciplinari. Lasciate sbraitare il sindacato “zitto mai”. Quando una punizione ci vuole, ci vuole! Bravo Cardona e bravi Belsito e Staffa.

Ritorno alla mia cena. La mia lei lavora in Questura. Forse dovrei invitare anche la sua collega d’ufficio. Mica posso escluderla. A pensarci bene nel suo settore lavorano anche altre dieci persone. Poliziotti, impiegati civili. Vabbè, dodici in tutto. Magari scelgo un ristorante più economico. Prendo nota dei nomi e mi accorgo che così facendo escludo parte della Divisione del Personale e ovviamente dell’Ufficio Tecnico Logistico che condividono piano e Dirigente. Li aggiungo. Siamo a trentanove. Sto per chiudere gli inviti quando, appena in tempo mi ricordo che la macchinetta del caffè al piano è condivisa tra questi e la Squadra Mobile. Giammai potrei estrometterli. Inglobo per coerenza la Divisione Anticrimine, dalla quale la Squadra Mobile dipende, con gli annessi Posto di Polizia dell’Ospedale e Archivio; aggiungo ovviamente le Volanti e l’UPGSP che sono sullo stesso piano. Ne conto duecentodiciassette. Riduco le pretese e opto per una serata in pizzeria. Poi aggiungo la DIGOS, che magari, invitata la Mobile si sente esclusa e, accidenti, tutta la PASI. Ci lavoro io, sarebbe offensivo non invitarli. Ritengo corretto, facendo tesoro delle motivazioni della sanzione, inglobare la Divisione di Gabinetto, Questore, Vicario e relativi autisti. Bene, dovremo essere a posto. Tiro la somma e conto 373 persone.

Chiamo la pizzeria, prenoto, e preparo un manifesto per avvisare tutti. Controllo l’elenco del personale. Ne riporta 374. Ne ho saltato uno. Prendo la penna e controllo, spunto uno a uno i nomi e….

Manco io! Sono stato escluso! Inconcepibile. Chiedo Giustizia e scrivo contro tutti. Se questa non è una palese mancanza di correttezza nei rapporti interpersonali all’interno dell’Ufficio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...