Fa scandalo Afrodite nuda. E il nostro Marco Aurelio?

Pubblicato: 26 dicembre 2010 in Uncategorized
Tag:, , , , , , , , ,

Aspettavo da un sacco di tempo che mi si presentasse l’occasione di poter parlare dei Passaporti.

Un po’ di visibilità per quei colleghi che non finiranno mai sulle pagine dei giornali, in posa con le casacchine senza maniche e non riceveranno mai un riconoscimento alla Festa della Polizia. Non storcete il naso, chi di voi non ha chiesto almeno una volta un favore per un viaggio vinto improvvisamente ( ma quanti se ne vincono di ‘sti viaggi?) da voi o da un vostro parente? (ma quanti parenti avete?)

Quegli imboscati che sì, magari una volta avranno fatto i poliziotti veri ma adesso stanno sempre al caldo in settimana corta. Che lavorano in sospensione tra le circolari del Ministrero degli Interni e “gli intendimenti” degli Affari Esteri, che portano all’incasso centinaia di migliaia di Euro per il Ministero di Grazia e Giustizia, che litigano con ex coniugi armati di sentenze di divorzio, che mediano sulle modalità di espatrio dei minori, che si inventano moduli e procedure per far andare gli scolari in gita ad Innsbruck.

Mi è venuta in soccorso la cronaca estera a dire il vero, ma per una volta, splendiamo di luce riflessa perché la notizia avrà una visibilità assicurata in quanto contiene le parole più ricercate dai motori di ricerca dopo “ gratis”.

Mi riferisco al nuovo passaporto cipriota fortemente criticato per l’immagine della statua di Afrodite (Venere), dea dell’amore, della bellezza, della sessualità, della sensualità, della lussuria e dei giardini (?) nuda. Giardini a parte c’è da far sbroccare qualsiasi motore di ricerca.

A dire il vero l’occasione si era presentata qualche mese fa, alla notizia del nuovo passaporto libico con l’immagine di una stretta di mano tra Gheddafi e Berlusconi ma non trovavo nulla di più grottesco da scrivere che non la notizia stessa così son stato zitto.

Noi per il momento, nella partita tra Afrodite nuda e il duo Gheddafi Berlusconi vestiti ( spero) ci dobbiamo accontentare di un altero Marco Aurelio a cavallo che dal nostro passaporto, con il gesto della mano ci invita a pazientare.

Non avrà mica intenzione di togliersi la tunica!

Annunci
commenti
  1. Alex ha detto:

    La celebratività della propria storia e tradizione, non credo sia mai stato un punto di forza di noi italiani. Ancor di più per quanto riguarda francobolli, monete e anche passaporti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...